Igiene orale bambini: educarli alla prevenzione

Un bambino che imita il genitore mentre fanno la barba

I nostri piccoli sono spesso particolarmente esposti a rischi come la comparsa di carie, tartaro ed ancora abitudini di masticazione scorrette che possono comportare malformazioni a livello mandibolare anche piuttosto importanti. Ciò che è necessario ricordare è che ogni bambino imita il proprio genitore ed è proprio quest’ultimo a dover fornire le basi per una buona educazione dentale, fondamentale per farlo crescere in perfetta salute.

Il bambino imita il genitore, che deve abituarlo a seguire una corretta igiene orale

La mamma e il bambino lavano i denti

Moltissimi bambini sono spesso restii a recarsi dal medico dentista, specialmente nel caso si tratti della prima visita dentistica. Si tratta di un incontro con un ambiente sconosciuto che può spaventare e turbare il loro stato d’animo. Tutti i dentisti sono concordi nell’affermare che, oltre ad una prevenzione costante e alle visite periodiche fondamentali per verificare lo stato di salute dentale, la prima forma di cura e trattamento venga fornita proprio dal genitore stesso. 

Per i bambini infatti, il genitore rappresenta un vero e proprio modello di comportamento sotto ogni punto di vista e sarà proprio lui a fornire le basi che gli permetteranno in seguito di comprendere pienamente come prendersi cura dei propri denti. Ma cosa fare per assicurarsi che ciò avvenga nel migliore dei modi? Un ottimo consiglio per tutti quei genitori che desiderano trasmettere delle nozioni corrette ai loro piccoli è sicuramente quello di mostrare loro il modo in cui ci si lava e cura i propri denti: al momento del lavaggio dopo i pasti principali e dopo l’assunzione di cibi propriamente zuccherini è consigliabile portare i bambini con noi per mostrare loro direttamente in che modo, quanto e soprattutto quando spazzolare i nostri denti.

Consigli per avvicinare i piccoli al momento della cura e dell’igiene

Due bambini che si lavano i denti

Anche se è consigliabile portare i piccoli già durante le prime fasi d’infanzia dal dentista per controllare che tutto proceda nel verso giusto, un’altra fase altrettanto importante della prevenzione parte proprio da noi e dal nostro ambiente domestico: per ogni bambino infatti non c’è nulla di più importante di quello che avviene all’interno delle mura domestiche, specialmente quando si tratta di instaurare modelli sani per sviluppare delle abitudini d’igiene corrette e durature.
Il compito di ogni genitore in questo caso è proprio quello di fornire il modello corretto e di accompagnare i piccoli durante le prime nozioni di cura di se stessi.

Al momento del lavaggio non c’è nulla di meglio di mostrare direttamente al bambino il modo in cui spazzolare, le volte in cui farlo e soprattutto quali sono i cibi maggiormente pericolosi in grado di provocare danni come carie, tartaro e occlusioni gengivali. Spesso però, i piccoli sono molto restii a questo tipo di pratiche in quanto essi amano sentire il sapore prolungato di cibi zuccherati sul loro palato. In questi casi una buona idea per catturare il loro interesse è sicuramente quello di rendere più divertente e dinamico il momento del lavaggio: per molti di loro infatti quest’ultimo può essere trasformato in un’attività di gioco, favorendo così la possibilità che il piccolo acquisisca nel tempo delle corrette abitudini.

Affiancarli durante il momento del lavaggio è sicuramente molto importante, ma è altrettanto importante rendere questi momenti dei momenti piacevoli e cercare quanto più possibile di non trasmettere esclusivamente un senso di dovere ed obbligo assoluto. Benché l’importanza di una buona igiene orale sia a noi più che risaputa, i bimbi, specialmente se molto piccoli, non sono ancora in grado di comprendere sino a che punto questo sia importante per la loro salute e sicurezza generale e quindi spetta al genitore occuparsene.

Genitori e bambini: l’importanza dell’alimentazione

Genitore e bambino fanno una dolce colazione
Benché molti bambini siano attratti da tutto ciò che è dolce, zuccherato e colorato non è detto che essi rifiutino anche i cibi più salutari. In questo senso l’importanza del genitore è fondamentale: i cibi che vengono preparati e posti sul tavolo rappresentano un’elemento fondamentale per il bambino che si approccia alla scoperta dei gusti e delle esperienze che il mangiare può provocare. Un buon consiglio è quindi di fornire il giusto modello integrando all’interno della propria alimentazione cibi ricchi di fibre come cereali, verdure e frutta in grado di ripulire i dentini dal tartaro e di prevenire la comparsa della spaventosa e tanto temuta carie. Ricordate sempre che ogni bambino imita il proprio genitore e, di conseguenza, le sue abitudini alimentari e preferenze in fatto di cibo saranno fortemente condizionate da quello che scegliamo di mangiare e di mostrare loro. Abituarli sin da subito ad alimentarsi con cibi sani è infatti un ottimo modo per prevenire prima ancora di curare; all’inizio potrebbe non essere facile, in quanto è risaputo che soprattutto nei primi anni il palato dei nostri bimbi non è sufficientemente formato per apprezzare la complessità dei sapori più salubri e che spesso si prediligano cibi dal sapore forte, deciso e soprattutto zuccherato. Tuttavia non è decisamente appropriato lasciare che essi mangino esclusivamente ciò che gli aggrada: in questo caso il genitore ha un compito più che importante e spetta proprio a lui rendere interessanti ed appetibili agli occhi del bimbo cibi sani e dal potere curativo
Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn

Entra in contatto con noi

© 2018 Tutti i diritti riservati - Privacy policy